Paolo e Noemia d’Amico

Lazio , Castiglione in Teverina (VT)

Vini della cantina

Contatti (dove siamo)

Paolo e Noemia d’Amico
Località Palombaro - Vaiano -
Tel.
Mobile

Paolo, discendente da una famiglia di armatori da tre generazioni, è appassionato di vini sin da bambino, quando amava passeggiare nelle vecchie cantine della loro casa di famiglia. Noemia, nata a Rio de Janeiro, è di origine portoghese, della città del Porto, da dove i nonni, arrivando in Brasile, hanno portato con loro la storica tradizione del vino di quel luogo. Paolo, dal settore dello Shipping, e Noemia, dal settore della moda dove ha lavorato per dieci anni con Christian Dior, hanno unito la loro comune passione per il vino; così, nel 1985, nasce l’Azienda Paolo e Noemia d’Amico, guidata fin dall’inizio dalla loro esperienza di vita, eleganza ed esclusività. La tenuta, di 25 ettari vitati, vede tra i suoi vigneti sia varietà autoctone che internazionali; vi sono: chardonnay, grechetto, procanico, merlot, pinot nero e cabernet franc. È da questi vigneti che nascono vini che appartengono alla fedeltà del territorio come il Villa Tirrena, Noe dei Calanchi, Calanchi di Vaiano ed il Terre di Ala. L’azienda si trova a Vaiano, nel cuore della Tuscia, tra i "Calanchi", una zona oggi protetta anche dall'Unesco e che si estende nell'alta valle del Tevere, al confine fra Toscana , Lazio ed Umbria. Questa è una terra di grande importanza storica: è la culla della civiltà Etrusca; in seguito occupata anche dai Romani. Il paesaggio è il risultato di un lungo periodo di attività vulcanica, ottenendo, come effetto di questa erosione, rocce di Tufo e Peperino. Il passaggio dell'acqua sul Tufo ha dato origine a profonde valli, con le sue rocce e pareti a strapiombo, caratteristiche di questo magnifico luogo. La cantina conferisce maggiore fascino all’azienda: è una creazione del grande architetto Luca Brasini che ha deciso di scavarla sotto le vigne ed i giardini sospesi, mantenendo così una temperatura naturale e ideale di 16 gradi. L'idea nasce da una cantina di origine Etrusca, già esistente nella proprietà e che oggi conserva la stessa funzione. La cantina operativa è divisa in due parti, la più antica, in Tufo, pietra locale, con degli archi immensi, dove il vino riposa in botti di legno di rovere al suono della musica classica e la più nuova, dove il vino viene imbottigliato ed etichettato, circondata da grandi colonne che fanno da biblioteca. A completare la tenuta è la Villa Tirrena e Torre del Sole che, situata in questo luogo magico, ed attorniata da giardini tematici, è un sogno che dal 2010, i proprietari hanno deciso di condividere aprendola al pubblico, regalando così momenti indimenticabili ai loro ospiti.

 
 

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto