menu ×

Aglianico del Vulture DOC

Tutti i prodotti Aglianico del Vulture DOC

In Basilicata, nella provincia di Potenza, ha origine uno dei più grandi vini italiani: l’Aglianico del Vulture DOC. Considerato come il Barolo del Sud, date alcune interessanti somiglianze col celebre vino piemontese, l’Aglianico del Vulture ha una storia molto antica, la cui origine si perde fin nell’epoca della colonizzazione greca. Conosciuto nell’Antica Roma col nome di Vitis Ellenica, l’Aglianico era apprezzato da leggendari personaggi come Annibale. L’audace capo guerriero, dopo aver sconfitto i Romani nel 212 a.C., festeggiò la vittoria alzando le coppe ricolme di questo vino. E anche il famoso poeta latino Orazio testimonia nelle sue pagine una forte passione per il magico vino lucano. La fama dell’Aglianico, carica di miti, leggende e aneddoti storici, è perdurata nei secoli, giungendo intatta fino ai giorni nostri, tanto da far ottenere all’Aglianico, nel 1971, la dicitura DOC. Per la tipologia Superiore è stata poi accordata nel 2010 la denominazione DOCG. Il disciplinare di produzione prevede che questo vino sia realizzato esclusivamente con uve Aglianico coltivate alle pendici del Monte Vulture, ad altezze comprese fra i 200 e i 600 metri sul mare. L’Aglianico si presta straordinariamente bene all’invecchiamento. Se invecchiato in botti di rovere per un minimo di tre anni prima della sua commercializzazione, può fregiarsi della menzione Vecchio. Se invecchiato di minimo 5 anni, può invece fregiarsi della menzione Riserva. Allo sguardo, quest’oro rosso del Sud si presenta di colore rubino intenso che, con lo scorrere degli anni, assume riflessi aranciati. All’olfatto l’Aglianico del Vulture si presenta armonico, vinoso, giustamente speziato e con delicate note di ribes. I suoi eleganti sentori, con l’avanzare del tempo, crescono di intensità e gradevolezza. Il sapore è asciutto e sapido. Moderatamente tannico, l’Aglianico incede nel palato caldo e armonico, diventando con l’invecchiamento sempre più vellutato ed esprimendosi così in pienezza. La struttura corposa e le note spiccatamente minerali fanno dell’Aglianico del Vulture uno splendido accompagnamento per primi piatti con sughi di cacciagione e secondi piatti di arrosti, selvaggina, carni rosse e carni bianche cotte allo spiedo. È inoltre divino in accompagnamento ai formaggi saporiti e ben stagionati, come quelli della straordinaria tradizione gastronomica lucana.

contattaci

Contattaci

Servizio clienti 800 508 708
Lun - Ven 9.00 -13.00 14.00-18.00

Pagamento

Pagamento

Pagamento sicuro con Carte di Credito oppure in contanti con SisalPay

Certificazioni

Certificazioni

Certificato SSL verified
Acquisti sicuri

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto

Vuoi continuare l’acquisto più tardi?

Salva i prodotti per ricevere un buono sconto, potrai completare l’ordine in un secondo momento senza dover comporre di nuovo il tuo carrello

Inserisci un indirizzo email valido
No, grazie. Non voglio il buono sconto