Alta Langa DOCG

Tutti i prodotti Alta Langa DOCG

Il fragrante e armonico spumante brut Metodo Classico Alta Langa DOCG prende il nome dall’area geografica in cui viene prodotto. Un’area di dolci colline compresa nelle province di Alessandria, Asti e Cuneo, la cui altezza va dai 250 metri in su e dove la coltivazione della vigna vanta una lunga e sedimentata tradizione d’eccellenza. Il tenace lavoro del Consorzio Alta Langa ha permesso allo spumante d’eccellenza piemontese di fregiarsi, nel 2011, della Denominazione di Origine Controllata e Garantita, ovvero la dicitura dal protocollo più severo. Lo spumante Alta Langa è ottenuto da due rinomati vitigni francesi, uno a bacca bianca e l’altro a bacca rossa, la cui presenza nell’area si registra già nell’Ottocento. Si tratta del Pinot Nero, che in Francia fa da base per le celebri bollicine di Champagne, e dello Chardonnay. I due uvaggi si trovano presenti al 90%, presi o singolarmente oppure in abbinamento, con l’aggiunta, per il restante 10%, di uve provenienti da vitigni non aromatici adatti alla coltivazione in Piemonte. La complessa vinificazione a spumante dell’Alta Langa avviene secondo il Metodo Classico, sviluppato nella regione dalla famiglia Gancia. Si tratta di un metodo di vinificazione fra i più difficili, perché richiede una sofisticata alchimia di conoscenza teorica e di sapere pratico. Fu Carlo Gancia nel 1850 che, di ritorno da Reims, decise di importare lo storico metodo di vinificazione champenois e di riadattarlo, oltre che ai vitigni francesi, anche quelli autoctoni come il Moscato, da cui è stato tratto l’omonimo spumante dolce. Ed è stato lo stesso Carlo Gancia a diffondere nella regione le uve francesi, vincendo la resistenza degli agricoltori locali. È perciò dall’unione di sperimentazione e di artigianale sapienza che il Piemonte è entrato nel sofisticato universo delle bollicine. Per quanto riguarda le caratteristiche sensoriali, L’alta Langa DOCG bianco ha un colore giallo paglierino venato di verdi riflessi. Il perlage finissimo persiste nel calice sprigionando un complesso ventaglio di profumi che richiama essenzialmente vaniglia, miele, frutta secca tostata e crosta di pane. Il gusto pieno ed avvolgente evoca leggermente la mandorla. L’alta Langa Rosé, dal delicato color cipria, ha invece un’accattivante profumazione speziata, traversata da note di mela golden e rosa canina, che si apre su un gusto intenso e agrumato.

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto