Cinqueterre Sciacchetrà DOC

Nell’incantevole cornice delle Cinqueterre viene prodotto il vino passito DOC Sciacchetrà. In origine, quando l’impareggiabile bellezza della costa ligure, insieme con i suoi tesori, era ancora pressoché sconosciuta, questo prezioso vino veniva bevuto esclusivamente dagli abitanti del luogo. Con l’arrivo della ferrovia nel 1987, i villaggi delle Cinque Terre non furono più accessibili esclusivamente via mare e fu allora che la storia della magnificenza del luogo e dei suoi prodotti tipici cominciò a fare il giro del mondo. Ed è così che nel 1973 lo Sciacchetrà ha ottenuto per decreto ministeriale il riconoscimento DOC. Quest’eccellenza locale viene prodotta nei tipici terrazzamenti locali creati dal minuzioso e paziente lavoro dell’uomo, che ha generato nei secoli un paesaggio ricamato dal susseguirsi dei filari di vite e la cui bellezza fu già cantata dal Petrarca. Lo Sciacchetrà è un vino intenso e dolce, che di queste terre esprime appieno lo spirito. Diversamente da quella degli altri passiti, che sono tendenzialmente a base di uve Moscato e Malvasia, la base ampelografica dello Sciacchetrà vede l’alchemica unione delle tre varietà locali di Bosco, Albarola e Vermentino. La vendemmia delle tre varietà che andranno a comporre lo Sciacchetrà avviene in Novembre, affinché le uve abbiano il tempo di maturare e di raggiungere un’alta percentuale zuccherina. Dopo il raccolto, le uve vengono trasportate, oggi come nell’Ottocento, dall’antica ferrovia a un solo binario per essere lasciate a essiccare ancora per qualche tempo in ambiente asciutto e ventilato. Per la Versione Riserva, il disciplinare di produzione prevede l’affinamento di tre anni in botti metalliche, di vetro oppure di quercia. Allo sguardo, il Cinqueterre Passito si presenta di un colore giallo intenso volgente al dorato che, con l’invecchiamento, finisce per tendere sempre di più all’ambra. All’olfatto regala le note calde del miele, quelle dolci della prugna e dell’albicocca unite ai sentori sofisticati dei fiori bianchi e alle scie esperidate del limone. Il sapore è piacevolmente dolce, abboccato, armonico e di buon corpo. La buona struttura di questo vino unita a un incantevole retrogusto di mandorla rende lo Sciacchetrà perfetto in abbinamento con i formaggi, oltre che con la pasticceria secca.

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto