menu ×

Elba Aleatico Passito DOCG

Da una delle isole più suggestive del Mediterraneo, l’isola d’Elba, viene prodotto un vino da dessert che esprime al meglio, come forse nessun altro prodotto enogastronomico, la magica essenza isolana. Si tratta dell’Elba Aleatico Passito, vino che, nel 2011, forte di una lunghissima tradizione e di un diffuso e meritato apprezzamento, ha ottenuto la prestigiosa denominazione DOCG. La coltivazione dell’uva e la produzione di vino nell’Isola d’Elba risalgono a molto addietro nel tempo, fino all’epoca degli etruschi. Nel Medioevo, prima, e sotto i Medici, poi, la produzione enoica dell’Elba conosce un notevole impulso. Negli ultimi anni la massiccia presenza di turisti stava provocando una restrizione delle aree coltivate a vite, per fortuna scongiurata dalla creazione del Consorzio di Tutela dei vini Elbani. E la punta di diamante della produzione isolana è rappresentata proprio dall’Elba Aleatico Passito, vino ottenuto dall’omonimo vitigno a bacca rossa. Coltivate soprattutto in Toscana, Lazio e Puglia, le uve Aleatico si prestano magnificamente bene all’appassimento. Nel caso dell’aleatico elbano, il processo di appassimento avviene per 10 giorni all’aria aperta, tendenzialmente su graticci. Questo processo permette alle uve di guadagnare una buona concentrazione zuccherina che risulta in un vino corposo, armonico e piacevolmente dolce. Il suo colore rosso rubino è particolarmente carico e spesso è venato di eleganti riflessi violacei che, con l’invecchiamento, tendono sempre di più al granato. L’odore dell’aleatico è particolarmente inebriante, per la sua intensità e le sue note caratteristiche. Bevuto a una temperatura di servizio compresa fra i 12 e i 14 gradi, l’Aleatico dell’Elba va degustato su calici stretti a stelo lungo, come vogliono in genere i vini passiti e liquorosi. Per quanto riguarda gli abbinamenti, l’Aleatico dell’Elba si presta divinamente a valorizzare un dolce locale come la “schiacciata ‘briaca” a base di frutta secca. Nella stagione estiva è ideale per innaffiare le pesche. Non da ultimo, si sposa bene con crostate di frutta e altre preparazioni dolci a base di crema pasticcera e frutti di bosco. Ma l’Aleatico dell’Elba è anche ideale bevuto da solo, come elegante vino da meditazione.

contattaci

Contattaci

Servizio clienti 800 508 708
Lun - Ven 9.00 - 16.00

Pagamento

Pagamento

Pagamento sicuro con Carte di Credito oppure in contanti con SisalPay

Certificazioni

Certificazioni

Certificato SSL verified
Acquisti sicuri

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto

Vuoi continuare l’acquisto più tardi?

Salva i prodotti per ricevere un buono sconto, potrai completare l’ordine in un secondo momento senza dover comporre di nuovo il tuo carrello

Inserisci un indirizzo email valido
No, grazie. Non voglio il buono sconto