menu ×

Elba doc

L’Isola d’Elba, oltre a essere una perla paesaggistica incastonata fra le onde del Mediterraneo, è anche l’area di produzione di una ricca varietà di vini che, dal lontano 1967, sono entrati a far parte dell’omonima DOC Elba. I principali vitigni che caratterizzano la DOC sono il Trebbiano, il Sangiovese e l’Aleatico, provenienti dalla Toscana, il Moscato, proveniente dalla Sicilia, e il Vermentino, quest’ultimo originario dalla Liguria. In quest’isola immersa nel cuore dell’Adriatico, si incontrano quindi tre delle più importanti culture enoiche italiane. Ma all’Elba la coltura della vite e la produzione del vino sono cosa assai antica. Risalgono addirittura all’epoca in cui l’isola era abitata dagli etruschi. E la tradizione di produzione vitivinicola, con il passare dei secoli, non è mai scemata, dando ancora oggi impiego alla maggioranza della popolazione isolana, nonostante il turismo abbia ridotto notevolmente le aree adibite alla produzione del vino. Della Doc Elba fanno parte il Rosso, il Rosso Riserva, ottenuto attraverso un periodo di affinamento di due anni di cui minimo sei mesi in botte, il Rosato e il Sangiovese. E ancora ne fanno parte il Bianco, il Bianco Spumante, il Vermentino, il Trebbiano e l’Ansonica. Infine ne fanno parte sette straordinari vini da dessert: l’Ansonica Passito, il Moscato Passito, il Bianco Passito, il Vin Santo e il Vin Santo Occhio di Pernice. L’aroma tenue e delicato delle due tipologie Bianco e Bianco Spumante, unito alla loro asciutta freschezza, è perfetto per il momento dell’aperitivo e per accompagnare antipasti di pesce, se servito a una temperatura di servizio di 8 gradi. Il sapore secco e armonico delle tipologie Vermentino, Trebbiano e Ansonico, è invece ideale in accompagnamento a molluschi, crostacei, risotti e triglie alla livornese. La buona struttura dell’Elba Rosso e dell’Elba Sangiovese si accompagna invece idealmente a carni bianche oppure a primi sostanziosi, se servito a una temperatura di servizio compresa fra i 18 e i 20 gradi. Il Rosato, servito ben fresco, si sposa idealmente con i classici antipasti alla Toscana. Infine il Moscato Passito, il Bianco Passito e l’Ansonica Passito, per il loro carattere armonico e vellutato, si sposano benissimo con la pasticceria secca, se serviti a una temperatura di 14 gradi.

contattaci

Contattaci

Servizio clienti 800 508 708
Lun - Ven 9.00 - 16.00

Pagamento

Pagamento

Pagamento sicuro con Carte di Credito oppure in contanti con SisalPay

Certificazioni

Certificazioni

Certificato SSL verified
Acquisti sicuri

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto

Vuoi continuare l’acquisto più tardi?

Salva i prodotti per ricevere un buono sconto, potrai completare l’ordine in un secondo momento senza dover comporre di nuovo il tuo carrello

Inserisci un indirizzo email valido
No, grazie. Non voglio il buono sconto