Friuli Grave DOC

Tutti i prodotti Friuli Grave DOC

In un territorio sito nella provincia di Udine che costeggia su ambo i lati il fiume Tagliamento viene ottenuta la DOC Friuli Grave. Una DOC che comprende numerose varietà di bianco e di rosso, la cui etichetta porta il nome del vitigno principe di cui il vino è composto. Le varietà bianche comprendono Chardonnay, Friulano, Pinot Bianco, Pinot grigio, Riesling, Sauvignon, Traminer Aromatico e Verduzzo Friulano. Le varietà rosse comprendono invece Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Nero e Refosco dal Peduncolo Rosso. La straordinaria vocazione enoica dell’area è attestata da reperti antichissimi risalenti addirittura al 700 a.C. e riconducibili sia alla presenza dei greci nell’area che alla successiva colonizzazione da parte dei romani. E nel Medioevo le eccellenze vitivinicole friulane non sfuggirono certo ai veneziani, che amavano rifornire le loro nobili tavole con i vini prodotti nella provincia di Udine. La grande attenzione della Serenissima ai vini udinesi fece sì che questi divennero l’indiscusso cuore dell’economia locale fino alle epoche recenti. Infine, nei primi decenni del Novecento, un’intensa attività vivaistica di coltivazione e di sperimentazione ha dato nuovo, vitale impulso a tutto il distretto vitivinicolo, che oggi assorbe oltre il 50% di tutta la produzione regionale di vino ed è fortemente orientato a un mercato sia nazionale che internazionale dai gusti sempre più raffinati. La lunga e importante storia del Grave, gli ha permesso di ottenere la Denominazione di Origine Controllata già nel lontano 1970. Caratteristica comuni dei vini compresi nella DOC Grave è, per quanto riguarda i bianchi, la piacevole freschezza, che si accompagna a sentori intensamente fruttati e all’eleganza secca tipica dei vini friulani. Per quanto invece riguarda i rossi, questi si presentano armonici e profumati se bevuti giovani. Con l’invecchiamento e l’affinamento in botte diventano invece pieni e strutturati. I bianchi sono perfetti in genere con secondi piatti di pesce, come la tartare, oppure con primi piatti alla verdura e, specialmente, agli asparagi. I rossi invece si accompagnano bene ai secondi di carne, soprattutto di manzo, ma sono ideali anche se serviti con la cacciagione.

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto