Romagna Sangiovese DOC

Il Sangiovese di Romagna DOC ha lo stesso carattere aperto, schietto e solare delle genti di questa terra. È il vino che più ne riesce a cogliere ed esprimere i tratti. Conosciuto fin dall’epoca romana con l’altisonante nome di Sanguis Jovis, Sangue di Giove, questo vino ha origine per l’appunto sul Monte dedicato al dio romano, situato nei pressi della cittadina romagnola di Sant’Arcangelo. A un nome così leggendario, che resta ancor oggi sospeso fra la storia e il mito, corrisponde un vino da bere a generose sorsate, che scalda lo spirito e scorre piacevolmente accompagnando piatti casarecci e abbondanti. Nel 1976 è stata conferita al Sangiovese di Romagna la denominazione di origine controllata, con cui è stato sottolineato il legame profondo e indissolubile che lega storicamente questo vino alla sua terra e alle sue genti. L’area di produzione interessa diversi comuni siti nella provincia di Bologna, Forlì-Cesera, Ravenna e Rimini. La composizione ampelografica, definita dal disciplinare DOC, è di Sangiovese per un volume compreso fra un minimo dell’85% e un massimo del 100%. In commercio si trovano quattro diverse varietà di Sangiovese: Sangiovese Novello, Sangiovese, Sangiovese Superiore and Sangiovese Riserva. Il novello ha un color rubino e un odore vinoso e intensamente fruttato che fa da overture a un sapore secco o leggermente abboccato, sapido e armonico. Il Sangiovese base invece si distingue per un colore rubino con orli violacei, per un odore delicato che richiama la viola e per un sapore armonico, lievemente tannico, arricchito da un retrogusto gradevolmente amarognolo. Nel caso della tipologia Superiore, il periodo di affinamento è più lungo e il disciplinare ammette che le uve vengano lasciate appassire, procedimento che dona al vino un colore violaceo tendente al granato. Nella tipologia Riserva invece l’odore diventa vinoso, intenso e caratteristico, mentre il sapore si fa secco, pieno, armonico e leggermente tannico. Ça va sans dire che i migliori abbinamenti per il Sangiovese di Romagna sono i grandi classici della tradizione locale, come i tortellini in brodo, le lasagne e, in genere, la pasta fresca al ragù oppure i grandi formaggi stagionati della zona e le carni rosse.

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto