Trento DOC

Sotto l’etichetta di Trento DOC ricadono gli spumanti bianchi e rosé prodotti nel Trentino Alto Adige con Metodo Classico Champenois.

Tutti i prodotti Trento DOC

Le uve sono quelle dello Chardonnay, del Pinot Nero, del Pinot Meurier e del Pinot Blanc. Dopo aver acquisito un’invidiabile esperienza presso i produttori francesi di Champagne, il giovane enologo Giulio Ferrari decide di importare in Trentino le uve Chardonnay e di appropriarsi del metodo di vinificazione Champenois. È così che intorno all’anno Novecento, sotto l’allora Impero Austro-Ungarico, inizia la produzione di quello che sarebbe poi diventato lo spumante Trento Doc. E il nome di Giulio Ferrari risuona ancora oggi come il nome del Padre dello Spumante Italiano. Il clima puro, l’aria tersa, la presenza di acqua sorgiva e le eccellenti qualità del suolo hanno fatto di una delle regioni più a Nord d’Italia il posto ideale dove impiantare lo Chardonnay e gli altri nobili vitigni francesi che compongono in percentuale variabile il Trento Doc. La forte escursione termica fra il giorno e la notte che caratterizza l’area ne intensifica sia il gusto che il profumo, dando vita a qualcosa di assolutamente originale. Per fregiarsi dell’etichetta DOC, il Trento deve rispondere a criteri molto più rigorosi di quelli cui risponde sia il Metodo Classico che quello Champenois e che prevedono l’aggiunta di processi e tecniche locali. Come lo Champagne, subisce una seconda fermentazione in botte, in cui avviene il processo di carbonicazione. Durante questo processo il Trento DOC acquista la sua caratteristica spuma fine e persistente. In commercio lo si trova, oltre che nelle versioni bianco e rosé, anche nella versione Riserva, che prevede 36 mesi di invecchiamento. Nel caso delle versioni più giovani, con 15 o 24 mesi di invecchiamento, all’odore caratteristico si accompagnano delicati sentori di lievito. La Riserva perde invece il carattere di vivacità per farsi al palato più piena.

Distribuzione sul territorio

Trento DOC e Trentino

denominazione su mappa

È in Trentino, dichiarata Patrimonio dell’Unesco per il suo impareggiabile valore paesaggistico, che viene coltivata la ricca varietà d’uve d’origine francese da cui si ottiene il Trento Doc.

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto