Vesuvio DOC

Tutti i prodotti Vesuvio DOC

Lungo i pendii del vulcano più iconico del mondo vengono coltivate le uve da cui ha origine il Vesuvio DOC, meglio conosciuto come Lacrima di Cristo. L’origine del nome è avvolta nella leggenda. Si dice che Cristo, guardando la straordinaria bellezza della Baia di Napoli mentre ascendeva in Paradiso, si commosse fino al pianto e che le sue lacrime di gioia irrorarono il Vesuvio. Un’altra leggenda vuole che Lucifero rubò al paradiso un suo pezzetto, che è quello del Vesuvio, per portarlo con sé fino all’inferno. E la tristezza di Cristo fece sì che le sue lacrime scorressero lungo il pezzo di paradiso rubato. Un’ultima leggenda invece lega il nome Lacrima all’epoca romana e al culto di Bacco, Dio del Vino. Qualunque siano le origini di un nome così evocativo, la cosa certa è che la coltivazione della vite lungo i pendii vesuviani, considerati aridi e inadatti alla produzione di vino, ha del miracoloso. È dovuta alla caparbietà del produttore Antonio Mastroberardino, la cui ostinatezza ha finito per dare come risultato, contrariamente a ogni possibile previsione, la creazione di eccellenze enoiche di cui la Campania può oggi farsi vanto. Le tipologie di vino che ricadono sotto il nome di Vesuvio DOC sono molteplici e vanno dal rosso al bianco al rosato allo spumante fino al liquoroso. Per quanto riguarda le tipologie bianco e liquoroso, il disciplinare DOC prevede che siano ottenute a partire da un blend di vitigni locali. Per una percentuale compresa fra il 35 e l’80%, sono composte da uve Verdecca e Coda di Volpe (una varietà risalente all’epoca romana della Campania Felix) impiegate sia da sole che in modo congiunto. Per la restante percentuale sono composte da uve Falanghina e Greco di Tufo. Le /b>tipologie Rosato e Rosso sono invece composte per un minimo dell’80% di uve Piedirosso e/o Sciancinoso, impiegate sia in modo congiunto che da sole e, per il restante 20%, di uve Aglianico. Mentre i bianchi e i rosati sono vini di pronta beva, i rossi si prestano abbastanza bene all’invecchiamento, col loro carattere affumicato e il loro sentore minerale dato dal suolo vulcanico e addolcito da note di prugna e frutti rossi avvolte dall’aura speziata di pepe nero e cannella.

contattaci

Contattaci

Servizio clienti 800 508 708
Lun - Ven 9.00 - 16.00

Pagamento

Pagamento

Pagamento sicuro con Carte di Credito oppure in contanti con SisalPay

Certificazioni

Certificazioni

Certificato SSL verified
Acquisti sicuri

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto

Vuoi continuare l’acquisto più tardi?

Salva i prodotti per ricevere un buono sconto, potrai completare l’ordine in un secondo momento senza dover comporre di nuovo il tuo carrello

Inserisci un indirizzo email valido
No, grazie. Non voglio il buono sconto