miglior prezzo

Carta Oro Bianco Bio

Sicilia DOC

Cantine Rallo
Sicilia
  • Bottiglia 0,75 L 7,10

    9,80 | -28%

  •  
  • offerta proposta da DonaVino . Vedi termini e condizioni
  • Spedizione Gratuita per ordini superiori a 69,00 €.
  • Spedizione in 1-2 giorni lavorativi.

Disponibilità: 100 unità disponibili

-
+
Tipo vino: Bianco
Aromi: Note Floreali, Note Fruttate, Frutti Esotici
Abbinamenti: Pesce, Crostacei, Carni Bianche, Formaggi freschi
Vitigni: blend di uve bianche autoctone
Gradazione Alc.: 13%
Temperatura: 10-12°C
Colore: Giallo Paglierino
Corpo: Medio

Carta Oro Bianco Bio

Nel cuore della Sicilia centro-occidentale, dove da generazioni si tramanda la tradizione della cultura vinicola, non poteva che nascere il vino bianco Carta d'Oro. Siamo sulle colline di Alcamo, a Patti Piccolo, dove la dedizione delle Cantine Rallo unisce classico e moderno: il risultato è un vero Sicilia DOC, il cui uvaggio è l'incontro di due vitigni principali, il Nero d'Avola e il Cataratto, presente almeno al 60%.
Il territorio è uno degli artefici principali di questo nettare, che accompagna i gusti più contemporanei, ma ha alle spalle una storia che non ignora le regole delle sue origini. Le colline tipiche di queste zone sono fertili e sabbiose, accarezzate da un clima mite, ma con una buona escursione termica fra le varie stagioni. Da oltre tre secoli accolgono vitigni fruttuosi, uve dagli acini perfetti. Per garantire tale risultato, ogni più piccolo accorgimento è importante e non sottovalutato. La vite sfrutta infatti questo terreno e viene curata senza troppe potature e concimazioni. Arriva così pronta alla vendemmia, leggermente anticipata: si svolge tra agosto e settembre e la raccolta avviene manualmente, rispettando i valori tradizionali.
Fermentato in vasche in acciaio inox per 10 giorni, ad una temperatura tra i 15 e i 16 gradi °C, il Carta d'Oro viene quindi affinato in vasca per almeno 6 mesi: si presenta così in tutto il suo luminoso giallo paglierino, in cui si possono cogliere leggerissime sfumature verdi. Il suo aroma caratteristico, di fiori e frutta esotica, completa il quadro ancora prima della degustazione. Si tratta infatti di un attento bilanciamento fra le due controparti, ognuna delle quali apporta una nota distinta e particolare. 
Il palato si prepara allora ad accogliere un gusto vinoso, secco e fresco, leggermente acidulo e con qualche nota di mandorle amare, ben conosciute nella tradizione dei dolci tipicamente siciliani. Non può dunque che essere protagonista negli antipasti, esaltando senza essere invadente, pesce e crostacei, ma allo stesso tempo delicate carni bianche e formaggi freschi.
Per sfruttare al meglio queste caratteristiche è consigliabile servire il vino ad una temperatura tra i 10 e 12 °C, in modo tale da poter assaporare quella corposità  che lo contraddistingue, insieme alla sua naturale leggerezza.

Altre etichette della stessa denominazione

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto