L’eleganza e i profumi del Montepulciano e Trebbiano d’Abruzzo

Raffinati e concentrati, ricchi di sentori e strutturati i vini abruzzesi rinnovano la tradizione, grazie soprattutto alle innovazioni portate da alcuni produttori

La nostra selezione

Il bilancio degli ultimi assaggi dei vini d’Abruzzo è più che positivo. Ogni anno piovono riconoscimenti alle cantine abruzzesi, che sono ormai un centinaio.
I vini di questa regione testimoniano una riscoperta delle origini, un ritorno al passato e alle radici della lavorazione del Vino: fermentazioni spontanee, produzioni biologiche e biodionamiche; caratteristiche principali dei vini abruzzesi.
I portabandiera di questa regione sono il Montepulciano d’Abruzzo ed il Trebbiano d’Abruzzo, un rosso ed un bianco perfetti nell’accompagnare le tipiche pietanze regionali.
Il Montepulciano è declinato in modelli differenti, a seconda dell’orientamento stilistico delle aziende vitivinicole. Il vino rosso Abruzzese infatti passa da vini robusti e senza pretese a vini di ambizioni più scoperte, nei quali gioca un ruolo decisivo la componente aromatica derivata dal legno, spesso non proprio timida.
Nel campo dei vini bianchi l’Abruzzo , accanto alla tranquilla conferma della qualità dei migliori Trebbiano, fa spiccare negli ultimi anni una ottima produzione di Vino Pecorino d’Abruzzo, una varietà vitivinicola dal carattere forte e abbastanza delineato, che si afferma ormai chiaramente come uno dei vini più promettenti della regione.
Riassumendo quindi possiamo dire che nella regione i vitigni principali sono il Montepulciano e il Trebbiano d’Abruzzo. Come vini bianchi, locali ed autoctoni, spiccano il Pecorino, il Montonico e la Passerina.
Esiste anche una piccola produzione di Vini internazionali. Per i bianchi non bisogna dimenticare Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot grigio; per quanto riguarda il vino rosso, in Abruzzo si ricorda il Merlot, il Cabernet franc e il Cabernet Sauvignon.
A livello di Denominazioni, ad oggi, ha una sola DOCG: Montepulciano d’Abruzzo delle Colline Teramane. Vini abruzzesi DOC sono Abruzzo DOC, Montepulciano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo. Esistono infine delle zone di produzione di Vini IGT (Indicazione Geografica Tipica) come Alto Tirino, Valle Peligna, Colline Pescaresi, Colli Aprutini, Del Vastese o Histonium, Colli del Sangro, Colline Frentane, Colline Teatine, Terre di Chieti.

Fa cchiù mmeràcule ‘na bbòtte di vine, che ‘na cchjìese de sàndeFa più miracoli una botte di vino, che una chiesa di Santi

Proverbio

La Produzione vinicola

L’ andamento vendemmiale regionale è leggermente migliore della macroregione in cui è inserita, il Mezzogiorno. Troviamo una produzione equidistribuita lungo tutta la costa abruzzese; la provincia trainante rimane però Chieti.

Le denominazioni

Oltre al Montepulciano d’Abruzzo DOC ,che risulta essere il primo vino italiano per produzione, troviamo anche il Trebbiano d’Abruzzo DOC.

C

M

C

  • Controguerra DOC

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto