I vini della Francia

Oltre le Alpi, la Francia, con il suo stile di produzione e con le sue zone di coltivazione, è un punto di riferimento per l’enologia a livello mondiale

La nostra selezione

La Francia è uno dei paesi vitivinicoli che vede accrescersi l’importanza nel mondo vitivinicolo al punto da avere una forte influenza su tutti gli altri stati che cercano di imitarne il modello e lo stile di produzione. Tra le zone di coltivazione più note si hanno la Borgogna per i vini rossi, la Valle della Loira e l’Alsazia per i bianchi e la Champagne per gli omonimi vini. Particolare menzione merita la regione della Bordeaux in cui si produce vino da oltre tre secoli ed è diventata punto di riferimento per l’enologia mondiale. Qui vi è un’antica facoltà di enologia che ha messo a punto le tecniche di produzione diffusesi in tutto il mondo. I primi vigneti furono impiantati dai greci nel 500 a.C., la coltivazione incrementò sotto i romani per poi culminare all’interno dei monasteri, ad opera dei monaci, durante il Medioevo. Le condizioni del terreno, il clima, la cura del vitigno, la qualità dell’uva, le tecniche enologiche e le strategie commerciali hanno fatto della Francia la patria del vino.

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto