I vini della Slovenia

Confinante con l’Italia, la vicina Slovenia, con i suoi paesaggi montuosi e con i suoi laghi pittoreschi, è da sempre apprezzata per l’eccelsa qualità dei suoi vini.

La nostra selezione

In Slovenia ci sono ben tre regioni vinicole che con i loro distretti contribuiscono a produrre alcuni dei migliori vini al mondo. Le differenze climatiche, quelle del luogo e dei metodi di invecchiamento permettono a ciascuna regione vinicola di avere la propria selezione di varietà. A sud ovest è localizzata la regione vinicola Primorska in cui le viti, grazie al clima mediterraneo, producono vini di fama internazionale. I quattro distretti che la compongono sono il Vipavska dolina, definito la “California slovena” per la mitezza del clima; il Collio sloveno, proprio al confine con l’Italia, in cui si producono degli ottimi bianchi come il Ribolla, Chardonnay, Sauvignon e Pinot Grigio; l’Istria slovena con l’affermazione della Malvasia e la terra del Carso, comunemente detta “Terra rossa”, in cui si hanno vini dal sapore forte e secco prodotti dall’ uva del vitigno Refosco. A sud est si ha la regione Posavje con tre distretti vinicoli. Il Dolenjska, ricco di piccoli vigneti in cui è possibile ammirare le “zidanice”, ossia le casette tipiche dei viticoltori. Tra i rossi prodotti si hanno lo Zametna Crnina, il Franconia e il Portoghese, mentre tra i bianchi lo Chardonnay, il Sauvignon e il Riesling Italico. Peculiarità di questo distretto è il Cvicek, una cuvée rossastra composta da almeno quattro tipi di vino; inizialmente considerato di bassa qualità, ora è il vino più amato in Slovenia per via della scoperta delle sue proprietà benefiche. Nel Bela krajina vengono prodotti degli eccezionali Rosé che hanno ricevuto molti premi internazionali. I vini frizzanti sono per lo più affermati nel Bizeljsko-Sremic. L’ultima regione, la più grande, che si estende in tutta la zona nord orientale, è la Podravje. Con aromi fruttati e floreali a prevalere sono i vini bianchi. I due distretti sono Il Štajerska Slovenija ed il Prekmurje, entrambi noti per i loro vini frizzanti. Grazie al clima temperato si ha la coltivazione del vitigno Riesling Italico mentre tra i bianchi più importanti ci sono il Sauvignon, il Traminer e il Moscato Giallo; tra i rossi il Franconia e il Pinot Nero. Nella città di Maribor, considerata la capitale del vino, si trova la vite attiva più vecchia del mondo: con 400 anni di età è diventata una vera attrazione per i tanti appassionati o semplici turisti che vogliono avvicinarsi di più alla storia del paese.

La Produzione vinicola

La maggiore produzione dei vini è concentrata a Primorsk, Posavje e Podravje.

Le denominazioni

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto