Benvenuti in Toscana, regno del Sangiovese

Con oltre 2000 anni di storia la tradizione vitivinicola toscana si posiziona ai vertici dell’enologia mondiale con Chianti, Brunello di Montalcino e Morellino di Scansano

La nostra selezione

La Toscana tra le regioni d’Italia si identifica ormai con la produzione dei più grandi e prestigiosi vini. Questa regione vanta una fama mondiale per la qualità dei suoi prodotti, in particolar modo per quella dei vini rossi. La Toscana vanta ben 39 vini a denominazione di origine controllata (DOC) e 11 vini a denominazioni di origine controllata e garantita (DOCG).
Favorita dal vasto territorio collinare e dal clima molto mite grazie all’affaccio sul Mar Ligure e sul Mar Tirreno, la Regione Toscana si divide in due aree principali per la produzione vitivinicola.
La zona più antica, collocata nel centro tra la provincia di Siena e Firenze, dove vengono prodotti le pietre miliari come l’intramontabile Chianti (prodotto in ben otto zone differenti che ruotano attorno al nucleo originario del Chianti Classico), il celeberrimo Brunello di Montalcino (derivato dalle uve Sangiovese Grosso, è un vino dalla struttura unica che, grazie al lungo periodo di invecchiamento è in grado di sviluppare profumi e sapori imparagonabili a nessun altro vino in commercio), il Vino Nobile di Montalcino (definito dal poeta Francesco Redi “il re dei vini”), il pratese Vin Santo (derivato dalla Malvasia e Trebbiano, affinato nei Caratelli, piccole botti in legno di rovere, perfetto per dessert e aperitivi sopraffini) e la piccola ma antichissima DOCG del Carmignano.
La zona più nuova, tra Arezzo Grosseto, Livorno, Lucca Pisa e Pistoia, invece si contrappone con vini che privilegiano la freschezza e bevibilità. Come non citare il supertoscano Bolgheri Sassicaia (prodotto a base di Cabernet) o il Montecucco Sangiovese ed il maremmano Morellino di Scansano.
Meno noti, ma sicuramente di tutto rispetto, sono i vini toscani dai vitigni a bacca bianca. Dal Sapore asciutto e dal profumo molto delicato, non si può non citare il più antico Vino bianco di produzione toscana: Vernaccia di San Gimignano, rinato dopo la sua promozione a primo vino bianco DOCG della regione.

A chi non piace il vino, Dio gli tolga l’acqua.

Proverbio toscano

La Produzione vinicola

La produzione dei vini toscani si è ancora di più spostata sui vini rossi che raggiungono quota 90% del totale. La provincia chiave per la produzione regionale è senz’altro Siena seguita da Firenze e Grosseto.

Le denominazioni

Uno su tutti il Chianti DOCG, uno dei primi vini italiani a varcare i confini nazionali; Citazione di prestigio anche per il Brunello di Montalcino DOCG conosciuto in tutto il mondo. Negli ultimi anni la Toscana è salita alla ribalta dell’enologia mondiale con alcuni IGT detti “Supertuscan”come ad esempio il Sassicaia.

E

  • Elba DOC

P

  • Pomino DOC

T

  • Terratico di Bibbona DOC

E

  • Elba DOC

P

  • Pomino DOC

T

  • Terratico di Bibbona DOC

V

M

  • Moscatello di Montalcino DOC

V

P

  • Pomino DOC

Iscriviti alla newsletter

e ricevi subito 5€ di sconto

No, grazie. Non voglio il buono sconto